RUGGERO feat. Luca d’Arbenzio – 10 donne nude

“10 DONNE NUDE”, nuovo brano di RUGGERO che vede il featuring di LUCA D’ARBENZIO ed è anche il quarto episodio della serie di video musicali intitolata “Atineres”, inaugurata a gennaio dall’uscita del videoclip del singolo “Sentirmi meglio”.
Dieci donne nude non mi basteranno più per coprire ciò che eri tu, perché tu eri di più”: così canta la voce di RUGGERO nel suo ultimo inedito dal titolo “10 DONNE NUDE” feat. LUCA D’ARBENZIO, uno spartiacque emotivo che traccia una linea di confine tra il sesso, il divertimento, le frivolezze e l’amore, quello vero di cui per cui la nostalgia sembra non passare mai, al di là del tempo e delle circostanze.
La canzone risulta l’unione di un groove raffinato e accenni di sonorità funky, il tutto arricchito dalla scrittura e il featuring del cantautore napoletano Luca D’Arbenzio.
Spiega Ruggero a proposito del suo nuovo brano«Amo il sound di questo pezzo perché è molto raffinato, ma in una pista ti fa anche oscillare. “10 donne nude” è sia rimpianto che consapevolezza. Ha dentro “Questo Piccolo Grande Amore” di Baglioni e le “10 Ragazze” di Battisti, con un sound alla Charlie Puth».
Scritto e diretto da Piero Torricelli, il videoclip ufficiale di “10 donne nude” è il quarto episodio della serie “ATINERES”. Come per i video precedenti, il protagonista della sequenza di immagini è Ruggero, il quale – in seguito alla rottura con la fidanzata Costanza – inizia a frequentare altre donne. Tali donne sono in realtà dei manichini, a simboleggiare l’impossibilità di creare empatia. Sarà l’amore mai sopito tra i due protagonisti a prevalere e a riportare Costanza da Ruggero, consegnandogli il pezzo mancante del suo puzzle.
Biografia
Ruggero, pseudonimo di Filippo Lazzari, nasce a Cremona il 3 gennaio 1993.  A 19 anni si trasferisce a Firenze dove diventa allievo del maestro Walter Savelli. Comincia a farsi notare esibendosi allo storico “Paszkowsky”. Nel 2015 è la voce delle tappe toscane del tour del batterista internazionale Will Hunt. Nel 2016 è ideatore e promotore dello spettacolo di beneficenza presso il teatro-cinema Sala Esse di Firenze dal titolo “L’isola che c’è”, che ha totalizzato il tutto esaurito. Contestualmente scrive e pubblica “Sassi turchini”, canzone che tratta il tema della disabilità.   L’11 gennaio 2019 esce “La Gente Mi Chiama Ruggero“, il suo primo album di inediti. Dal 3 gennaio 2020 è partito su Youtube il progetto “Atineres”, una serie di videoclip musicali che raccontano di un viaggio alla ricerca della serenità. Dopo la pubblicazione dei primi tre episodi della serie (“Sentirmi meglio”, “Noia da 10”, “Pirandello”), dal 31 luglio sarà disponibile in rotazione radiofonica “10 DONNE NUDE” feat. Luca D’Arbenzio. Il brano è disponibile sulle piattaforme di streaming dal 13 luglio.
Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.