SIMONA SALIS – Michele

Il brano racconta il labirinto dell’amore nell’ottica di una relazione matura che si rinnova costantemente con una scelta consapevole. Se notoriamente è più facile perdersi negli occhi di uno sconosciuto imbarcarsi in storie nuove dove l’entusiasmo e la novità sono come un fiume in piena, nel brano l’autrice sceglie ancora una volta l’Amore vero che ha un suo bioritmo di alti e bassi a cui non soccombe in nome di un ideale: quello dell’eros immortale.

«Come in tutti brani che scrivo c’è una certa dose di vissuto autobiografico e della mia visione dell’amore che come nel simposio di Platone può avere una natura molteplice, può dare gioie infinite come incendiare e distruggere ma sicuramente quando si tratta di AMORE parlo di immortalità». Simona Salis

 

secondo singolo dell’album NOMI di Simona Salis
regia: Federico Mannato
art directo: Riccardo Bonardi
coreografo:Roberta Sola
performer: Emanuela Versaci-Francesco Pogliana
make-up: Maddalena Bondì (maga e ballerini)
body painting: Daniela Nasoni
special thanks a Devis Gigliotti per la supervisione e ad Andrea Cervini del Laser game di Varese.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.