STEFANO SALETTI & BANDA IKONA – Gaza Beach

“Gaza Beach” tratto da “Soundcity” – Suoni dalle città di frontiera (edito da Finisterre), l’ultimo CD di Stefano Saletti & Banda Ikona.

 La regia e le immagini del video sono di Claudio Martinez, artista, fotografo, videomaker che ha lavorato con importanti artisti della scena nazionale e internazionale e che aveva già  realizzato il video di “Hija mia mi querida” tratto dal precedente Cd della Banda Ikona “Folkpolitik“.

 Nota al brano GAZA BEACH (S.Saletti – B.Eramo)

Stefano Saletti oud e chitarra  / Barbara Eramo voce / Mario Rivera basso acustico / Arnaldo Vacca zucche

con

Riccardo Tesi, organetto e Giuliana De Donno, arpa

Un missile uccide un bambino sulla spiaggia di Gaza. L’immagine fa il giro del mondo, l’ennesima vittima innocente di una guerra infinita. Cantato in sabir e in arabo: “La sabbia si tinge di rosso, la palla scivola deviata dal soffio, ti colse un abbraccio, adesso tu voli. O notte, andare o restare…”.

Saletti in questi anni ha viaggiato con la sua musica da Lampedusa a Istanbul, da Tangeri a Lisbona a Jaffa, Sarajevo e Ventotene e in questi luoghi ha registrato suoni, rumori, radio, voci, spazi sonori. Partendo da tutto questo materiale ha composto un affresco sonoro che racconta il difficile dialogo tra la sponda nord e sud, i drammi dei migranti, la ricchezza, le speranze, il dolore che attraversano le strade del Mediterraneo.

Il disco è cantato, come sempre, in Sabir, l’antica lingua franca che marinai, pirati, pescatori, commercianti, parlavano nei porti del Mediterraneo, unendo parole dallo spagnolo, dal francese, dall’italiano, dall’arabo. La lingua del possibile dialogo tra i popoli del mare.

Il risultato è un affascinante folk world-mediterraneo, meticciato, una miscela ricca di ritmi e melodie, suggestioni e colori.

“Soundcity” ha ottenuto grandi apprezzamenti di pubblico e di critica. E’ stato inserito nella cinquina finale del Premio Tenco 2016 nella sezione dialetti e lingue minoritarie e da maggio a luglio 2016 è stato ai primi posti delle classifiche internazionale della world music, la World Music Charts Europe e la Transglobal Music Charts oltre ad essere disco del mese a luglio per la prestigiosa rivista FolkRoots.

Polistrumentista, già fondatore dei Novalia, profondo conoscitore delle musiche del Mediterraneo, direttore della 7 Sois Orkestra e de Les Voix du 7 Sois (due ensemble musicali internazionali), Saletti è il fondatore della Banda Ikona, formazione che ha al suo interno prestigiosi musicisti come la cantante Barbara Eramo, Gabriele Coen (fiati), Mario Rivera (basso), Carlo Cossu (violino), Giovanni Lo Cascio (percussioni).

SOUNDCITY ha visto la partecipazione anche di prestigiosi ospiti: Riccardo Tesi (organetto), Lucilla Galeazzi (voce), Nando Citarella (voce e tammorra), Gabriella Aiello (voce), Arnaldo Vacca (percussioni), Jamal Ouassini (violino), Yasemin Sannino (voce), Awa Ly (voce), Pejman Tadayon (ney, daf), Alessandro D’Alessandro (organetto), Giuliana De Donno (arpa), Emeka Ogubunka (voce).

Un grande ensemble mediterraneo che ha trasformato la Piccola Banda Ikona nella Banda Ikona.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.