STONA – Vietato Abbandonare I Sogni

Esce il singolo, accompagnato dal videoclip, di “Vietato abbandonare i sogni”, nuovo brano del cantautore piemontese STONA, secondo estratto dall’Ep “Buona Speranza” (ASCOLTA QUI), dopo “Chiudi gli occhi”.

 

STONA, che il 16 ottobre parteciperà da finalista al Premio Pierangelo Bertoli al Teatro Storchi di Modena, accompagnato dalla storica band di Bertoli con la sua “Io sono Marco”, dà vita ad una canzone che nasce da una riflessione profonda vissuta come davanti a uno specchio, dove il cantautore si mette in guardia, si consola, si ammonisce e prende le misure col proprio passato, presente e futuro.

Protagonisti della canzone sono proprio i sogni: una materia incorporea, un’entità che dà il significato alle nostre esistenze e Stona mette bene in guardia se stesso e l’ascoltatore a non abbandonarli mai lungo il proprio cammino. Il videoclip, (ancora una volta per la regia dello stesso Stona) riprende questa idea in modo molto semplice mostrandoci l’artista su di uno sfondo bianco come davanti a uno specchio e davanti alle proprie riflessioni, in un dialogo vis à vis con se stessi.

 

Il testo e la musica sono di Stona, il brano è prodotto da Guido Guglielminetti, storico produttore e bassista di Francesco De Gregori. Oltre a Stona (voce, programmazioni, sinth bass) e lo stesso Guido Guglielminetti (programmazioni, tastiere, chitarre), il brano è arricchito dal prezioso pianoforte di Carlo Gaudiello (Francesco De Gregori, Malika Ayane, Ron) e dalla chitarra elettrica di Fabrizio Barale (Ivano Fossati).

 

Stona, artista in equilibrio fra la musica d’autore e l’easy listening del pop nostrano, è prodotto da Guido Guglielminetti, storico bassista e produttore di Francesco De Gregori. Vincitore del BIELLA FESTIVAL e del premio di NUOVO IMAIE nel 2017, ai FIM AWARDS 2018 conquista il premio P.A.E. come miglior artista emergente. Con l’album “Storia di un equilibrista”, (pubblicato da Volume! Discografia Moderna), contenente dieci tracce fra cui il singolo “Santa pazienza”, raggiunge la TOP 20della INDIE MUSIC LIKE. In aprile 2019 vince il premio come miglior arrangiamento a BOTTEGHE D’AUTORE XXIII edizioneper “Santa Pazienza”, è fra i vincitori del VARIGOTTI FESTIVAL CANZONE D’AUTORE e finalista di 1M NEXT, il contest legato al concertone del 1° Maggio 2019 a Roma. È finalista nazionale, inoltre, a L’Artista che non c’era, Premio Donida e al Premio Mario Panseri. A gennaio 2020 è sul palco dell’Auditorium Parco della Musica di Roma per la finale del PREMIO DE ANDRE’ mentre ad aprile 2020 esce il nuovo singolo ufficiale, “Io sono Marco”, canzone che tocca il delicato tema dell’autismo e che gli consente di essere per la seconda volta di seguito fra i finalisti di 1M NEXT, e di raggiungere la TOP 30della INDIE MUSIC LIKE. Il videoclip del brano, per la regia dello stesso Stona, viene trasmesso in anteprima nazionale su TGCOM24 Mediaset. “Io sono Marco” porta Stona sul palco del Teatro Ariston di Sanremo per la finalissima di SANREMOROCK 2020, il Premio della Critica in occasione del festival campano AQUARA MUSIC FESTIVAL e per la seconda volta, il premio P.A.E. come miglior autore emergente del 2020. Conquista a Ottobre 2020 un posto per la finalissima del PREMIO PIERANGELO BERTOLI dove sarà accompagnato per l’occasione dalla storica band dell’artista emiliano. Nel 2021 pubblica il nuovo lavoro discografico diviso inizialmente in due Ep: “Abbiamo perso tutti” e “Buona Speranza”; canzoni come contrapposte fra luce e ombra, speranza e delusione; il lavoro è sempre prodotto da Guido Guglielminetti e vede la nuova collaborazione fra Stona e l’etichetta stessa di Guglielminetti, la PSR Factory.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.