VIDEO in ANTEPRIMA – BRUNO PITRUZZELLA – Miniatura 1

 

 
Le immagini, girate da personalmente Bruno Pitruzzella nelle acque del parco nazionale di Ras Mohammed (Mar Rosso) durante il periodo invernale, seguono per l’intera durata del brano (01:19) alcuni attimi della vita di una tartaruga marina. La tartaruga embricata, una specie protetta a livello internazionale perché a rischio estinzione, che tuttavia non è difficile incontrare nelle riserve marine dei mari tropicali.
Miniatura I è una breve composizione per chitarra classica, con accordatura “drop-D”, sesta corda abbassata di un tono rispetto a quella standard (Re invece di Mi basso).
Riprese: Bruno Pitruzzella

 

BRUNO PITRUZZELLA

Nato a Palermo nel 1987, attento alla musica fin da piccolo e amante della chitarra (che ha cominciato a studiare all’età di dieci anni), si è diplomato al Conservatorio Bellini della sua città nel 2011. I suoi maestri sono stati Antonello Ghidoni e soprattutto Marco Cappelli, figura molto importante per la sua formazione artistico-musicale e umana.

Parallelamente agli studi accademici, Bruno ha approfondito la pratica del jazz e dell’improvvisazione con Francesco Guaiana e ha suonato con tanti musicisti come Mimmo Cafiero, Umberto Fiorentino, Fabio Zeppetella, Antonio Forcione, Lelio Giannetto, l’Orchestra Instabile Disaccordo di Palermo. Un incontro e un workshop con Pat Metheny ma anche il lavoro sull’improvvisazione radicale insieme all’associazione Curva Minore e Dario Buccino, Mike Cooper, Stefano Zorzanello, Aab Baars, Igg Hennemann, Frank Gratkowski, Michiel Braam, etc.

hanno dato a Bruno un notevole impulso alle sue avventure musicali.

Attento sia alla composizione che all’improvvisazione, Bruno Pitruzzella “scrive” la propria musica, che è quasi sempre strumentale, un mix di post rock, jazz, punk e improvvisazione. Membro storico di tre straordinarie band dal 2013 entrate nella scuderia Almendra Music, ha all’attivo 2 album coi Forsqueak, 4 con gli Utveggi, un Ep con gli Aps, un tour in Giappone nel 2015, la finale di Musicultura 2016.

Dopo gli ultimi anni di attività produttiva, concertistica e di insegnamento, all’età di 32 anni ha lavorato al primo “solo chitarre” intitolato Spawning, che vedrà la luce nell’autunno del 2019, ancora una volta con Almendra.

Spawning” sta per “fare le uova”, “germinare”: è il termine usato per descrivere la deposizione di uova e sperma soprattutto per gli animali acquatici. Il titolo nasce dalla passione per il mare e i suoi abitanti: Bruno è un istruttore e fotografo subacqueo, questa attività ha avuto un ruolo determinante nella produzione del lavoro. Spawning è un disco chitarristicamente variegato che, come dichiara Bruno, “riflette esattamente la mia tendenza a cambiare chitarra 3 o 4 volte nell’arco di mezz’ora e a suonare quasi sempre soltanto quello che suggerisce il momento, improvvisando molto e studiando di meno”.

Montaggio: Antonio Cusimano

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.