DROWN IN SULHUR – Sulphur Cvlt

SULPHUR CVLT” è il titolo del nuovo singolo in uscita oggi venerdì 14 maggio della giovane band death metal milanese DROWN IN SULPHUR. Il brano è disponibile su tutte le piattaforme streaming e digital download.

Il brano è la title track e il nuovo estratto dal  nuovo album in uscita il 22 ottobre 2021  “Sulphur CVLT”, e segue i tre singoli precedenti “Essence”, “Descendent Sunrise” e “Vivant Tenebrae” .

“XAZAJ IjiJ, don’t look back in your faiths  

never run any trail that’s supposed to be imposed”

Con “SULPHUR CVLT” i Drown In Sulphur danno voce a Xazaj Ijij, pseudonimo di un’entità fantascientifica demoniaca-aliena disincarnata. Il suo compito è quello di bilanciare il karma, attraverso azioni volte a indurre l’uomo verso la propria vera essenza, altalenando tra bene e male. Il demone porta avanti in prima persona un ragionamento interiore e concentra l’attenzione sul tema cardine: l’oppressione causata da religioni e dottrine che influiscono e contribuiscono a creare modelli politici che sono causa di guerra e del terrore del diverso.

La band commenta: “Questo singolo racchiude in chiave horror-fantascientifica e metaforica, l’intero concept dell’album: le religioni e il loro contributo nel determinare forme politiche volte all’odio dell’altro. Noi siamo contro la politica di oppressione, la manipolazione dei media e contro i regimi dittatoriali di natura politica o religiosa. Questo singolo, come gli altri brani estratti dall’album, ha come scopo principale quello di suscitare uno spunto critico”.

Un deathcore downtempo/sludge potente e impattante che, questa volta, abbandona la classica struttura per ricreare una tendenza progressive, senza tralasciare le atmosfere black metal. “Sulphur CVLT” è stato registrato in home studio, mixato e masterizzato da Federico Ascari agli Zeta Factory Studios (Modena). Musica e testi sono a cura di Luca Pareschi (vocals), Christian Lombardo e Emanuele Corso (chitarre), Enrico Masiero (basso) e Domenico Tamilia (batteria).

L’artwork è a cura di Riccardo Scalvenzi ed è una rappresentazione del protagonista del brano, Xazaj Ijij.

I DROWN IN SULPHUR sono:
Luca Pareschi – voce
Christian Lombardo – chitarra solista/backing vocals
Emanuele Corso – Chitarra ritmica
Domenico Tamilia – batteria e percussioni

BIOGRAFIA
I Drown In Sulphur nascono a Milano nel 2014. Il progetto diventa subito virale dopo l’uscita dei due singoli “An Epilogue to The Arrogant” e “Blackwind”, raggiungendo un totale di oltre 5 milioni di visualizzazioni su  YouTube e 1 milione di streams. I Drown In Sulphur hanno condiviso il palco in territorio nazionale ed estero con grandi nomi della scena metal e deathcore  come Whitechapel, Carnifex, Rings Of Saturn, Aversion Crown, I Declare War, affermando di essere una  delle realtà più interessanti e promettenti degli ultimi anni nel genere. La band ha pubblicato due EP – “It Rises” (2015) e “Blackwind” (2018)- e 6 singoli.  Dopo un cambio di formazione, la band è al lavoro sul nuovo album in studio dal titolo “Sulphur CVLT” in uscita ad ottobre 2021. I Drown In Sulphur hanno già pubblicato quattro singoli estratti dal nuovo lavoro: “Essence” (2020), “Descendent Sunrise” (2021),  “Vivant Tenebrae” (marzo 2021) e la title track a maggio 2021.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *